Raccolte sangue per l'Associazione VOSS

donazioniDal 2008 la nostra associazione ospita, nella propria sede, l'associazione VOSS per raccolte periodiche di sangue      (3 volte all'anno) per sensibilizzare i soci e non solo a questa esperienza tanto utile quanto semplice. Donare sangue è donare vita, e molti dei nostri soci per questo sono diventati donatori abituali nonché promotori di questa importante filosofia. 



Informazioni sull'associazione VOSS
L’associazione Volontari Ospedalieri del Sangue di Salerno (VOSS) fu fondata nel 1993 dal dottor Arturo Guerrazzi, che ancora oggi ne è il presidente, e che è inoltre il responsabile del settore donatori del Servizio Immuno – Trasfusionaledell’Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno.
voss Nel 1993 all’Ospedale di Salerno si raccoglieva circa la metà del sangue che occorreva. La sezione salernitana dell’AVIS (Associazione Italiana Volontari del Sangue) raccoglieva poco più della metà del sangue dell’ospedale, mentre acquistava dal nord la parte mancante. Così il dottor Guerrazzi decise di      fondare la VOSS, anche per fronteggiare ilbisogno maggiore di sangue nell’ospedale dovuto all’inaugurazione dei reparti di Chirurgia Vascolare, Neurochirurgia e Cardiochirurgia.
Tre sono i compiti svolti oggi dalla VOSS: la sensibilizzazione, ovvero la formazione di una cultura della donazione di sangue nel territorio salernitano; la donazione periodicadi sangue da parte degli associati VOSS al fine di soddisfare i bisogni dell’ospedale; la speciale cura rivolta al donatore. A quest’ultimo, infatti, si forniscono gratuitamente su sua richiesta con la donazione anche importanti esami clinici, tra cui: screenings profilattici (negli ultraquarantenni) dei tumori a più alta incidenza; controllo degli ormoni tiroidei nei tireopatici o in coloro che sono in terapia; prova da sforzo nei donatori con più fattori di rischio cardiocircolatorio (fumo, ipertensione, diabete, obesità etc.), screening della celiachia; somministrazione di sali di ferro nei ‘sideropenici’ e la fornitura di tutti i valori (trigliceridi, colesterolo, ferro e così via).donazioni copy
Nel 2004 tramite la VOSS sono state effettuate circa 4200 donazioni di sangue, una cifra molto alta, se si tiene presente che l’ospedale di Salerno ha un bisogno annuo di circa 7000 sacche di sangue. Oggi la VOSS conta circa 5500 soci.
Tramite la VOSS è già possibile effettuare una donazione particolarmente importante, la cosiddetta “aferesi produttiva”, ovvero il prelievo di uno o più componenti del sangue direttamente dal donatore, senza bisogno di donare tutto il sangue. Tramite uno speciale meccanismo, la parte di sangue che non serve viene riconosciuta e reimmessa nel donatore. Ad esempio, è possibile donare solo il plasma, o le piastrine, o i globuli rossi e così via.

Chi può donare il sangue

Si può donare sangue se si hanno almeno 18 anni, se si pesa almeno 50 kg, se al momento della donazione si ha una pressione minima tra 50 e 100 e una massima tra 110 e 180 mm HG; se si ha un polso non aritmico e con una frequenza tra 50 e 100 pulsazioni al minuto e se si ha un’emoglobina almeno di 13, 5 grammi % cc. nell’uomo e 12, 5 nella donna (tranne per i microcitemici, per i quali è ammesso anche un valore lievemente più basso di emoglobina). Non può donaresangue chi soffre di malattie ematologiche, autoimmunni, tumorali non benigne, cardiovascolari, renali, respiratorie gravi (polmoniti, pleuriti, broncopolmoniti), dermatologiche, endocrine (quale il diabete dipendente da insulina), e allergiche nella fase di crisi. Non possono, inoltre, donare sangue coloro che negli ultimi quattro mesi hanno subìto trapianti di tessuti, piercing, tatuaggi, endoscopie, trasfusioni, convivenze con epatici e vaccinazioni antirabbiche. Non possono donare sangue nemmeno le donne in gravidanza fino a un anno dopo il parto, chi ha perso oltre il 10% del proprio peso corporeo negli ultimi sei mesi.

Infine vi sono alcuni criteri di esclusione dovuti a comportamenti a rischio, quali:abitudini sessuali libertine; assunzione di droghe per endovena; rapporti omosessuali con più partner; rapporti sessuali non protetti con partner non abituali; epatite o ittero in soggetto non immune; malattie veneree o positività per i seguenti test: sifilide, AIDS, antigene Australia, Epatite B o C; rapporti sessuali con persone nelle condizioni sopra citate.

 

Come si dona

La donazione è composta di cinque momenti: il primo momento è la raccolta da parte del medico dei dati personali del donatore e di quelli relativi al suo stato di salute e alle sue abitudini.

Il secondo momento è l’esame emocromocitometrico, che si svolge come un piccolo prelievo, tramite il quale si valutano i valori di emoglobina, ematocrito, globuli bianchi e piastrine del paziente  per valutarne lo stato di salute e l’attitudine ad effettuare in quel momento una donazione di sangue. Si effettua, poi, una misurazione della pressione cardiocircolatoria. Se i tre stadi preliminari sono andati a buon fine, si passa alla donazione vera e propria.

La donazione viene effettuata con materiale sterile e monouso, che rende impossibile qualsiasi infezione per il paziente. La quantità di sangue donata dipende dal tipo di donatore, ma non supera mai 1/12 del volume di sangue circolante nel donatore. Una donazione dura all’incirca 7 – 8 minuti, durante i quali i volontari della Voss costantemente controllano lo stato di salute del donatore. Ogni sacca di sangue contiene all’incirca 400 ml di sangue, ma non tutti i donatori possono riempirla completamente. Read more...

news

Anche i Castellani parteciperanno alla XV ed dei "Vampalori di Santantuono" che si terra a Giovi presso il colle di S. Bartolomeo giovedi 17 gennaio. Portate con voi campane, pentole, coperchi o qualsiasi cosa faccia rumore, parteciperete così al nostro piccolo intervento "Facimm ammuina".

"I Castellani" si esibiranno durante la cena sociale dell' ADOS ITALIA (Sez di Salerno) ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO

Sabato 21 aprile 2012 Ore 20.30 ,Salone Parrocchiale CHIESA DI S.EUSTACHIO (PASTENA) VIA QUINTINO DI VONA

Domenica 11 marzo 2012, presso l'auditorium "Domenico Lambiase" si terrà la IV edizione della manifestazione "Donna è..." organizzata dall'Associazione I CASTELLANI in collaborazione con l'Associazione Domina Faber. Proiezioni di cortometraggi, spunti di riflessione su problematiche legate al mondo femminile, musica, arte e tanto altro ancora!

Wi-fi gratuito fornito da:

logo positivo

Seguici su facebook

chi è online

We have 31 guests online

Contatti

tel: 089 711335 / 089 751341    fax: 089 711335
cell: 3207937359

© Copyright - "I Castellani" 2014  Tutti i diritti riservati

Ogni diritto sui contenuti del sito è riservato ai sensi della normativa vigente.

La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche) sono espressamente vietate in assenza di autorizzazione scritta.

Informativa sui cookie utilizzati in questo sito.

Ritrovaci su

  youtube

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information